ABBONAMENTI VENDUTI 2017/18: TRIBUNA SOCIO SOSTENITORE (€ 600,00) N. 3 PARI AD € 1.800,00, TRIBUNA CENTRALE INTERO (€ 250,00) N. 25 PARI AD € 6.250,00, TRIBUNA CENTRALE RIDOTTO (€ 180,00) N. 0 PARI AD € 0,00, TRIBUNA LATERALE INTERO (€ 160,00) N. 19 PARI AD € 3.040,00, TRIBUNA LATERALE RIDOTTO (€ 120,00) N. 6 PARI AD € 720,00, DISTINTI INTERO (€ 110,00) N. 1 PARI AD € 110,00, DISTINTI RIDOTTO (€ 80,00) N. 0 PARI AD € 0,00, CURVA NORD INTERO (€ 80,00) N. 16 PARI AD € 1.280,00, CURVA NORD RIDOTTO (€ 60,00) N. 1 PARI AD € 60,00; MINORENNI: TRIBUNA CENTRALE UNDER 12-17 (€ 150,00) N. 0 PARI AD € 0,00, TRIBUNA LATERALE UNDER 12-17 (€ 100,00) N. 0 PARI AD € 0,00, DISTINTI UNDER 12-17 (€ 60,00) N. 0 PARI AD € 0,00, CURVA NORD UNDER 12-17 (€ 50,00) N. 0 PARI AD € 0,00. TOTALE ABBONAMENTI VENDUTI N. 76, PARI A COMPLESSIVI € 13.200,00.

match

DOMENICA PROSSIMA 1 FISSO

Mancano appena tre giornate alla fine del campionato, solo 270’ e poi anche questo torneo andrà in archivio. L’Avezzano cerca ancora i punti salvezza e domenica prossima avrà un’occasione d’oro, anzi di platino, per conquistarne altri tre. Allo stadio dei Marsi arriverà infatti l’Amiternina e si giocherà un derby che quest’anno si è già disputato due volte, all’andata in campionato ed in Coppa Italia. I punti di distacco tra le due formazioni sono ben 14 e la squadra di Scoppito è in pienissima zona retrocessione diretta. La matematica però ancora non condanna definitivamente la formazione allenata da Candido Di Felice che ha preso il posto, già da qualche settimana, di Vincenzo Angelone. Perché se gli aquilani vincessero tutte e tre le restanti partite potrebbero ancora entrare in zona play out e giocarsi poi la salvezza negli spareggi finali. Ovviamente questa è un’ipotesi che non vogliamo neanche prendere in considerazione, perché significherebbe che i biancoverdi domenica sarebbero condannati a non vincere e questo rappresenterebbe un problema grandissimo per la squadra del Presidente Paris. Contro l’Amiternina è d’obbligo la vittoria, non ci sono altri risultati da poter considerare. Bisogna tornare a fare i tre punti in casa per salvarsi matematicamente, e domenica non ci si deve lasciar sfuggire l’occasione. La squadra in settimana si è allenata con regolarità ed è consapevole dell’importanza della posta in palio. Con la vittoria l’Avezzano si porterebbe a quota 41 e poi bisognerebbe vedere i risultati delle altre per cimentarsi in calcoli vari. Potrebbero però anche bastare per salvarsi e poter giocare le ultime due partite in maniera più tranquilla. Staremo a vedere, l’importante è che domenica prossima allo stadio dei Marsi venga fuori una vittoria, con qualsiasi risultato e con qualunque modulo in campo. Si deve segnare un gol in più degli avversari ed incamerare l’intera posta in palio. Lucarelli sa che l’impegno è di quelli da non mancare e dice: “Il destino è nelle nostre mani e non dobbiamo farcelo sfuggire. Voglio la massima concentrazione da parte di tutti i miei ragazzi, anche di quelli che andranno in panchina e di quelli che siederanno in tribuna. Questa salvezza dobbiamo conquistarla tutti quanti insieme, nessuno escluso. Chiedo al pubblico di starci vicino e di sostenerci nel corso di tutta la partita. Loro se la giocheranno alla morte perché non hanno più nulla da perdere, noi dovremo essere bravi a non farci prendere dall’ansia ed a sfruttare ogni occasione ci capiti a favore. Vedo i miei giocatori capaci di ottenere la vittoria piena, siamo ad un passo dal raggiungimento del nostro obiettivo”. Domenica prossima rientrerà Censori che ha scontato la sua giornata di squalifica e siamo sicuri che Lucarelli non rinuncerà alla sua esperienza. Così come non rinuncerà all’apporto di Sassarini che sta cantando e portando la croce da inizio stagione. Davvero un gran bel professionista il giocatore genovese. Quasi sicuramente giocherà ancora in porta Di Girolamo visto che D’Avino è ancora alle prese con il problema alla spalla ed in settimana si è allenato poco per via di un’infezione che gli ha portato anche la febbre. Il fatto di dover rinunciare al biondo portiere biancoverde come under, costringerà Lucarelli a mandare in campo tutti i quattro under. Per il resto formazione tipo visto che sono tutti a disposizione del mister. L’Amiternina fuori casa ha vinto in due occasioni, ha pareggiato tre volte ed ha perso ben dieci partite. Solo 9 punti conquistati sui 45 disponibili. In settimana sembra siano andati via, per problemi legati ai rimborsi spesa, il bomber Torbidone, il difensore Mucciarelli ed il centrocampista Severini. La società aquilana ha deciso di sospendere i pagamenti e loro hanno fatto le valigie e sono andati a casa. Bell’esempio di attaccamento alla maglia in un momento del genere. L’arbitro del derby sarà il Signor Iacovacci di Latina, assistenti Delle Fontane di Ciampino e Pantano di Frosinone. (Pino Razzano)