PIOTR BRANICKI E' UN GIOCATORE DELL'AVEZZANO. SI ASPETTANO SOLO I TEMPI TECNICI PER LA FIRMA DEL CONTRATTO FEDERALE

match

PARIS: "CINQUE SU CINQUE"

Lorenzo Di Curzio, senza reti a Fano
"Qualcuno penserà che sono pazzo, visto il rendimento della squadra in tutto l'arco della stagione", esordisce il presidente Paris. "Il mio cinque su cinque significa questo: cinque vittorie nelle ultime cinque partite. E' ciò che chiedo ai ragazzi. A Fano abbiamo affrontato l'avversario a viso aperto. Abbiamo avuto però più paura di non prenderle, che coraggio nel darle. Se avessimo avuto l'atteggiamento offensivo di certe domeniche al dei Marsi", continua il massimo dirigente, "sicuramente il risultato sarebbe stato dalla nostra parte. La buona prova espressa in campo dall'undici biancoverde mi spinge a dire questo. Adesso, dobbiamo pensare alla salvezza, che passa dalle parti di via Ferrara, dove incontreremo in successione Folgore Veregra, Amiternina e infine la Recanatese. Fuori casa andremo a Isernia e Jesi. Contro tutte possiamo farcela. Tutte! Adesso, proviamo a fare quadrato attorno alla squadra, giovane e bella per lunghi tratti di questa stagione, ma al contempo non in grado di gestire alcune partite delicate. Traduzione: croce e delizia allo stesso tempo di un gruppo pieno di qualità e sostanza. A Fano abbiamo giocato con 5 fuori quota titolari, a dimostrazione che non conta l'età per diventare grandi. Vi aspetto domenica 10 aprile", conclude Paris, "per capire se la voglia di cambiare il corso delle cose non è soltanto una mia illusione".