PIOTR BRANICKI E' UN GIOCATORE DELL'AVEZZANO. SI ASPETTANO SOLO I TEMPI TECNICI PER LA FIRMA DEL CONTRATTO FEDERALE

match

LUCARELLI: "VOGLIO LA PARTITA PERFETTA"

Risultati immagini per alessandro lucarelli avezzanoA distanza di una settimana l’Avezzano torna a giocare nuovamente allo stadio dei Marsi. Questa volta l’avversario di turno è il Castelfidardo, distanziato in classifica di ben otto lunghezze. La squadra biancoverde ha recuperato mercoledì anche la gara con l’Olympia Agnonese ed ha agganciato al settimo posto la Recanatese a quota 28 punti. La serie positiva adesso è fatta di una vittoria ed un pareggio, e la zona play off è sempre lì a portata di mano, a pochi punti. Il Castelfidardo domenica scorsa ha perso in casa contro la Sambenedettese per 3-1, ma la squadra allenata dall’argentino Bolzan era andata addirittura in vantaggio. La dirigenza marchigiana in settimana si è lamentata molto sulla direzione di gara che, a loro dire, li ha penalizzati non poco. E poi quei due gol annullati ancora gridano vendetta. Ci poteva scappare uno stop per la capolista ed invece i fisarmonicisti sono usciti battuti dal Galileo Mancini. Adesso sono in piena zona play out e domenica prossima venderanno cara la pelle.
Lucarelli conosce pregi e difetti dei prossimi avversari e commenta così l’incontro: “Affronteremo una squadra abituata a lottare, hanno perso con il San Nicolò e la Sambenedettese in malo modo ed hanno il dente avvelenato. Sono una squadra in salute e noi dovremo giocare la partita perfetta per riuscire ad avere la meglio”. Rimane l’obiettivo di terminare il mese di gennaio almeno a 30 punti: “Quello è il nostro obiettivo principale, ci avvicineremmo ancora di più alla quota salvezza che per noi è importante. Nelle ultime partite sto vedendo una squadra matura, questo significa che stiamo interpretando bene tutte le gare ed anche gli ambienti più difficili. Sono contento di questa cosa, soprattutto per i miei ragazzi che ci mettono l’anima ogni domenica”. Domenica contro i castellani non ci sarà Di Genova che è stato squalificato per una giornata dopo l’espulsione rimediata ad Agnone. L’attaccante era già in diffida, quindi, a termine di regolamento, dopo aver scontato la sua squalifica tornerà nuovamente in diffida. Dubbi ancora per Pollino che è tornato ad allenarsi dopo dieci giorni a causa dell’infiammazione al tendine. Lucarelli non sa ancora se potrà schierarlo domenica, tutto dipenderà dalle sue condizioni fisiche e dai fuori quota che verranno mandati in campo. Per il resto tutti a disposizione del mister, pronti a buttarsi nella mischia se ce ne sarà l’occasione.
Risultati immagini per lorenzo di curzio avezzanoIl Castelfidardo fuori casa, in undici gare giocate, non ha ancora vinto una volta (come il Giulianova), ha pareggiato in quattro occasioni (Chieti e Matelica per 2-2, Fermana e Monticelli per 1-1) ed ha perso le restanti sette partite. Solo 4 punti, dunque, sui 33 disponibili, segnando appena 10 gol e subendone 19. Hanno anche il secondo peggior attacco di tutto il campionato (insieme all’Isernia) con appena 19 gol realizzati in 21 giornate. Peggio ha fatto solo il Giulianova con 17 reti. Da qualche settimana nei fidardensi gioca un certo Ganci al quale la società marchigiana ha affidato l’incarico di segnare qualche gol in più da qui alla fine del campionato. Attenti però anche ai vari Trillini, Liberati e Minelli, gente di categoria abituata a campionati del genere.
All’andata l’Avezzano uscì sconfitta dal Galileo Mancini per 1-0 con un gol segnato da Speranza. Domenica bisognerà riscattare, con gli interessi possibilmente, quello stop inatteso ed allungare la striscia positiva. Allo stadio dei Marsi arbitrerà il Sig. Testi di Livorno, assistenti Ragone di Ciampino e Ferrari di Aprilia. (Pino Razzano)