PORTE CHIUSE PER AVEZZANO-RECANATESE. ENNESIMA MULTA AI DANNI DELLA SOCIETA' PER INTEMPERANZE DEI TIFOSI. AVEZZANO PRIMA NELLA CLASSIFICA DELLE MULTE

banner partita

AVEZZANO-RECANATESE A PORTE CHIUSE

Il patron con l'amico Simone Angelini
Non ci sarà la consegna delle maglie a fine gara, come voleva la tradizione. Colpa delle intemperanze dei tifosi biancoverdi. In occasione di Jesina-Avezzano, alcuni di essi hanno fatto oggetto, per tutto il secondo tempo, il guardalinee di numerosissimi sputi, oltre ad avere lanciato 3 pietre del diametro di circa 4 cm, che attingevano il coadiuvatore del direttore di gara alla schiena.
Il presidente non ha voluto rilasciare dichiarazioni, perché con i tremilasettecento euro comminati al club di via Ferrara negli ultimi venti giorni, sommati agli undicimilanovecento euro già pagati dal patron lo scorso 4 aprile, siamo arrivati ad essere primi nella classifica delle sanzioni con ben 15.600,00 euro. La sopportabilità di tutto ciò ha raggiunto il limite. Vedremo cosa deciderà la proprietà rispetto alle condotte dei tifosi. Di certo, Paris è conscio dello sconforto dettato da una squadra che in trasferta ha deluso domenica dopo domenica, tuttavia non manda giù l'inciviltà dei tifosi.
Inciviltà che danneggia chi resta a portare la croce, vedi alla voce Gianni Paris, alla sesta stagione di fila a capo del club, con alle spalle tre promozioni, due coppe Italia, una coppa Mancini, e tre promozioni nei campionati giovanili.
Il prossimo 10 maggio, alle ore 12.00, conferenza stampa del patron al dei Marsi, che tirerà le somme di una stagione ove è stato raccolto il risultato prospettato. E verranno tracciate le linee per il futuro.  

SERIE D IN CASSAFORTE

Salvezza doveva essere e salvezza e' stata. Con 90' di anticipo, l'Avezzano Calcio conquista la permanenza in serie D. Nonostante la sconfitta di Jesi (4 a 2 per i marchigiani), la matematica sancisce la permanenza dei biancoverdi nella quarta serie del calcio italiano. Domenica prossima infatti si affrontano Castelfidardo e Folgore Veregra. Qualsiasi risultato esca fuori al 91' permetterebbe ai lupi biancoverdi di evitare comunque i play out. Bene cosi. Paris contento per la salvezza, che quest'anno vale come una vittoria del campionato. Nei prossimi giorni, e comunque il 10 maggio, il patron biancoverde fara' una conferenza stampa al dei Marsi (ore 12.00) per annunciare i programmi futuri del sodalizio avezzanese.

AVEZZANO SALVO, NONOSTANTE LA SCONFITTA

GIRONE Ftop
CLASSIFICAPuntiGVNSGFGS+/-
1
Sambenedettese78332463723636
2
Fano AJ65332058472720
3
Campobasso583316107452718
4
Matelica553317412553619
5
Fermana52331410947398
6
Recanatese4833139114245-3
7
Jesina4733145143942-3
8
San Nicolò4633121011493811
9
Chieti46331113945387
10
Vis Pesaro43331110123940-1
11
Avezzano4133118144549-4
12
Olympia Agnonese40331010134647-1
13
Castelfidardo3933912123139-8
14
Monticelli3733910144045-5
15
Isernia3733910142747-20
16
Folgore Veregra3233711153350-17
17
Amiternina243359193454-20
18
Giulianova243366212461-37

MAL DI TRASFERTA

Serie D, Girone F - Giornata n. 33
Domenica, 01 Maggio 2016
PARTITA FINITA
Amiternina1-2Castelfidardo
83' D'Alessandris
7' Balloni
45' Trillini
PARTITA FINITA
Fano AJ3-1Matelica
54' Borrelli
76' Sivilla
84' Ambrosini
65' Jachetta
PARTITA FINITA
Folgore Veregra1-1Campobasso
41' Pedalino
60' Aquino
PARTITA FINITA
Giulianova0-0Vis Pesaro
PARTITA FINITA
Isernia0-5Monticelli
20' Petrucci
22' Galli
32' Margarita
54' Galli
84' Filiaggi
PARTITA FINITA
Jesina4-2Avezzano
44' Pierandrei
47' Cardinali
67' Carnevali
88' Cardinali
45' Censori
76' Moro
PARTITA FINITA
Olympia Agnonese1-0San Nicolò
62' Conte
PARTITA FINITA
Recanatese0-1Fermana
42' Degano
PARTITA FINITA
Sambenedettese1-2Chieti
37' Vallocchia
84' Massimo
90'+4' Dos Santos

PARIS: "NOI SENZA CONTRIBUTO"


Paris non demorde
Il Presidente dell’Avezzano calcio Gianni Paris negli ultimi giorni è un fiume in piena, ne ha per tutti e non si lascia scappare l’occasione per lanciare strali contro chi, a suo dire, non lo lascia lavorare per il bene della squadra della sua città. La squadra ancora non è salva matematicamente, ed il vulcanico patron biancoverde sta già programmando la prossima stagione agonistica e tutti quegli interventi che si dovranno fare per migliorare lo stadio e l’antistadio. “Sto dicendo da tempo – esordisce il numero uno della società di via Ferrara - che voglio fare il calcio che conta qui ad Avezzano, ma non me lo lasciano fare e non vengo assolutamente aiutato. Tempo fa ho chiesto all’amministrazione comunale di fare una variazione al piano regolatore per realizzare all’antistadio il campo sintetico (ove posizionare gli spogliatoi). Tutti si sono dimostrati disponibili, ma nella realtà ancora non hanno fatto nulla di concreto”. Il campo sintetico all’antistadio verrà comunque realizzato; i lavori partiranno a breve ed il progetto sarà totalmente finanziato dal Presidente Paris e dai cittadini che in questi giorni stanno continuando ad acquistare un metro quadrato del terreno di gioco al prezzo di 20 euro. “Non posso aspettare i tempi della politica – continua Paris – farò iniziare i lavori lo stesso, ma tutti devono sapere quello che sta succedendo. Sono avvilito da un simile atteggiamento, è una cosa da non credere. In altre piazze i colleghi presidenti mi dicono che vengono aiutati, chi più chi meno, con dei fondi, ad Avezzano invece niente, nulla di nulla. Zero. L’amministrazione comunale ci ha concesso solo i famosi 10.000,00 euro per la vittoria del campionato di Eccellenza. Per la serie D neanche un centesimo. Ma come pensano si sostenga una società di calcio di questi tempi? Per opera della divina provvidenza? Siamo stati completamente abbandonati ed è giusto che la città lo sappia”. Intanto un altro grande progetto ha avuto il via libera oggi. Parliamo della realizzazione allo stadio dei Marsi del misto sintetico nelle due aree di rigore. “Sono le zone – continua il patron biancoverde - maggiormente calpestate durante una partita, secondo le statistiche. Farò, quindi, anche questo ulteriore sforzo economico per migliorare il terreno di gioco dello stadio dei Marsi. Ovviamente lo farò a mie spese, perché a quanto pare è inutile chiedere aiuti alla politica in questa città. Voglio portare il grande calcio nella mia città, e voglio strutturare la società come le moderne società inglesi. Io ci credo, così come credo in tutti i progetti che porto avanti nella mia vita professionale”. Questo lo sfogo del massimo dirigente dell’Avezzano calcio. La palla adesso passa ai politici, sindaco ed assessore allo sport in prima persona. Signori cosa si può rispondere ad un presidente sfiduciato dai fatti, ma ambizioso come non mai? Attendiamo una gentile risposta. Grazie. (Pino Razzano)