(BIGLIETTO UNICO 5 €) PARTITA CUORE BIANCOVERDE SABATO 4 GIUGNO STADIO DEI MARSI ORE 18.00 (BIGLIETTO UNICO 5 €)

banner partita

SETTORE GIOVANILE IN GRAN SPOLVERO

Due giovani dell'Avezzano Calcio sono stati convocati per la Juniores Cup 2016, nella rappresentativa del girone F di serie D. La manifestazione si effettuerà a Viareggio e avrà inizio il prossimo 30 maggio. Si tratta del regista Angelo Persia classe '98 e Dennis Besana classe '99, entrambi di proprietà del club del presidente Paris. Persia ha debuttato in serie D in questa stagione e ha vestito la maglia dell'Avezzano Calcio in 8 partite. Il monzese Besana, di un anno più giovane, ha avuto il pregio di conoscere la panchina dela prima squadra e nella prossima stagione partirà in ritiro con la rosa che disputerà il prossimo campionato di serie D. 
I due centrocampisti Angelo Persia (1998) e Dennis Besana (1999) sono stati convocati dal tecnico Andrea Natali per partecipare a questo torneo che si svolgerà tra Viareggio, Forte dei Marmi e Camaiore, dal 28 maggio al 2 giugno. La Juniores Cup è una manifestazione organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti (Dipartimento Interregionale) ed è riservata a giocatori nati dal 1998 in poi. Il torneo vedrà coinvolte le rappresentative dei 9 giorni di serie D ed il girone F (Marche, Abruzzo e Molise) se la dovrà vedere, in un triangolare, con i gironi B (Lombardia ed Emilia Romagna) e G (Lazio e Sardegna). Un girone di ferro, dunque, per la formazione di Natali che proverà in tutti i modi a guadagnarsi, sul campo, l’accesso alle semifinali. 
La partenza per la Toscana (Viareggio sarà la sede del ritiro) è prevista per domani, sabato 28 maggio. Nel primo turno la rappresentativa del girone F riposerà, mentre lunedì 30 maggio giocherà allo stadio Comunale di Camaiore contro la vincente della gara tra le rappresentative B e G. 
In bocca al lupo, dunque, ai nostri due rappresentati, con l’augurio di essere entrambi decisivi per le sorti della loro squadra in questo torneo ed un plauso anche alla società dell’Avezzano calcio che continua ad investire su giovani di prospettiva. (Pino Razzano)
Dopo Alessio Di Massimo, altri giovani biancoverdi sul grande proscenio

IMMAGINI DI UNA NUOVA AVVENTURA





TORTORA: "VOGLIO DARVI TANTE SODDISFAZIONI"

De Angelis e Tortora col presidente
Affollata conferenza stampa questa mattina allo Stadio dei Marsi per la presentazione del nuovo allenatore dell’Avezzano calcio Pino Tortora. Erano presenti, oltre agli addetti ai lavori, tanti tifosi biancoverdi che volevano ascoltare le prime parole del nuovo mister scelto dal Presidente Gianni Paris e dal direttore sportivo Stefano De Angelis. Il numero uno della società di via Ferrara, giunto al settimo anno di presidenza, ha detto che la scelta è caduta sull’ex attaccante calabrese per via del suo grande carisma e della sua enorme voglia di far bene in una piazza importante come Avezzano. Tortora, che ha battuto la concorrenza di altre due validi allenatori come Alessandro Del Grosso e Vincenzino Angelone, è stato accolto con un grande applauso e non ha nascosto all’inizio un po’ di commozione, subito svanita quando ha iniziato a parlare. Il neo tecnico si è presentato alla stampa ed a tutti i tifosi con una vecchia sciarpa che gli era stata regalata tanti anni fa da alcuni tifosi e per tutta la durata della conferenza stampa l’ha tenuta davanti a se. “Ringrazio Dio – ha esordito Tortora – per l’occasione che mi è stata data di allenare in una piazza molto importante come Avezzano. Qui sono stato bene quando ero un calciatore e sono sicuro che starò bene anche come allenatore. Quando il Presidente Paris mi ha contattato ed offerto la possibilità di allenare questa squadra non ci ho pensato su un istante. Lui è prima di tutto un tifoso e poi il Presidente di questa società, ed è raro trovare gente così nel mondo del calcio dove regnano solo ipocrisia e falsità. Mi sono trovato subito bene con lui, è una persona per bene e vuole fare tante cose, i suoi progetti sono ambiziosi ed io vorrei aiutarlo a raggiungerli. Per fare questo, però, ho bisogno del sostegno di tutti”. Poi il tecnico ha parlato della squadra che metterà in campo: “Sarà una squadra combattiva su tutti i campi, ma soprattutto voglio vedere prima degli uomini veri e poi dei bravi calciatori. Ho seguito l’ultimo campionato disputato dall’Avezzano e devo dire che nella rosa c’erano dei giovani molto interessanti. Io, negli ultimi anni, ho lavorato sempre con i giovani e devo dirvi che sono l’unico vero modo di andare avanti nel calcio tenendo i conti in ordine. Ho vinto tanto come calciatore con il 4-3-3 e credo che anche qui adotterò un modulo offensivo e mai rinunciatario. D’altronde con i tre punti a disposizione sarebbe da sciocchi non approfittarne. Non ho fatto tutta questa strada per prendere delle pernacchie”. Infine Tortora infiamma i tifosi: “Voglio darvi tante soddisfazioni, così come ve ne ho date da calciatore. Il mio impegno e quello di tutta la squadra sarà massimo, sono certo che non vi deluderemo”. Prima di salutare tutti il nuovo tecnico è voluto scendere sul terreno dello Stadio dei Marsi lasciandosi scappare una frase che in molti hanno ascoltato: “Non vedo l’ora di cominciare”. Inizia dunque oggi la nuova stagione agonistica dell’Avezzano calcio, adesso la palla passa ai tecnici (Tortora ed il diesse De Angelis) che dovranno allestire una formazione competitiva, che migliori almeno la posizione raggiunta nell’ultimo campionato. A giorni partirà, infine, anche la nuova campagna abbonamenti che vedrà sostanzialmente immutati i prezzi dei vari settori. (Pino Razzano)
Il commerciale insieme al nuovo mister