AVEZZANO CALCIO CHANNEL

Il presidente Gianni Paris, dopo una riunione tecnica con il direttore commerciale Luigi Cariola, da oggi ha dato il via al progetto della pagina Avezzano Calcio Channel. Il ruolo di dirigere le linee guida dei video del club biancoverde è stato affidato a Cesare Fosca, già dirigente del sodalizio di via Ferrara. Fosca curerà la messa in onda dei servizi redazionali, che verranno pubblicati su www.avezzano-calcio.it, ed in particolare si occuperà di presentare, con i suoi filmati, i match turno dopo turno di campionato e coppa Italia, nonché di sentire i protagonisti nel "dopo gara", e durante la settimana intervisterà gli uomini dello spogliatoio. 
L'Avezzano Calcio Channel, che avrà un suo spazio correlato anche su Youtube e su Facebook (nelle pagine ufficiali della società avezzanese), si occuperà di tutto il movimento, e dunque non solo della prima squadra. Fosca, da vero direttore d'orchestra, ci mostrerà la crescita di un club, dai più piccoli ai giocatori che si spera riescano a portare l'Avezzano in serie D.   

NONA GIORNATA: TRASFERTA A VASTO

L'estremo Maichol Di Girolamo
Il Pineto riceverà al “Pavone” il fanalino di coda Sulmona del neo tecnico Di Marcantonio; gli ovidiani, ancora a zero punti, si troveranno di fronte una squadra forte, cinica ed equilibrata, con giocatori di alto profilo che hanno avuto un ottimo inizio di stagione e vogliono continuare a stupire. I biancorossi, dopo l’addio di Oddi, hanno rinunciato anche alle prestazioni dell’attaccante Di Rocco ma cercheranno comunque di fare il possibile, anche se è molto difficile.
Il San Salvo ospiterà tra le mure amiche l’Acqua e Sapone di Naccarella che nelle ultime partite ha trovato parecchie difficoltà, nonostante una rosa abbastanza rafforzata rispetto alla passata stagione. Gli uomini di Gallicchio invece, con il rientro del bomber Marinelli e con la spinta del caloroso  pubblico di casa sulle ali dell’entusiasmo non vorrà sicuramente perdere la vetta della classifica.
Torrese contro il Borrello di Anzivino, reduce da una serie positiva di risultati. I locali però attualmente hanno una marcia in più degli altri, con un Capparella in grande forma e il tridente d’attacco Capretta, De Sanctis, Pigliacelli che non sbagliano un colpo, in più la saracinesca Bruno e capitan Melchiorre che nel reparto difensivo fanno la differenza ,sarà molto difficile per gli ospiti fare risultato.
L'estremo Simone Paghera
Avezzano all'Aragona di Vasto per far visita al Vasto Marina, senza l’apporto dei propri sostenitori, fermati dal questore di Chieti, i locali tenteranno di mettere il bastone tra le ruote ai marsicani che, con l’arrivo di Lucarelli in panchina, sembrano aver trovato la giusta quadratura, mancherà tra i biancoverdi, Cini che sconta la terza giornata di squalifica.
Il Paterno riceverà al dei “Marsi” l’ostica Vastese di Precali, in un incontro equilibrato dove l’agonismo la farà da padrone, anche se i nerazzurri di casa con i vari Bolzan, Aquino e Sabatini in ottima forma, partono con i favori del pronostico, ma occhio alla coppia Soria-Piscopo, che sicuramente daranno filo da torcere alla difesa locale.
La partita più interessante sulla carta, sarà Capistrello-Francavilla, con i locali che sembrano aver ritrovato entusiasmo, risultati e gioco, ma i giallorossi di Del Grosso non sono da meno, con un Lalli in grande spolvero, supportato al meglio da Bordoni e La Selva, vere e proprie schegge impazzite.
Il centrale difensivo Fabio Fuschi
Il derby Montorio-Alba Adriatica sarà una partita piena di ricordi, per i tanti ex in campo nella formazione di casa, a partire dal tecnico De Amicis, all’albense doc Di Giorgio per poi passare a Ridolfi, Coccia, Sacchetti, Di Giulio, Napolitani e Palombizio (prossimo al ritorno in campo), anche l’Alba Adriatica (nelle cui fila rientreranno il portiere Masi, capitan Scaramazza e Arietti), a un ex importante in campo Alessandro Ruscioli, che cercherà di mettere in difficoltà i suoi vecchi compagni di squadra in una partita molto tattica ed equilibrata, dove i due tecnici (sicuramente di categoria superiore), cureranno al meglio i minimi dettagli per aggiudicarsi la posta in palio.
Il Martisicuro ospiterà il Miglianico di Tatomir in un match aperto a qualsiasi risultato, con i due tecnici molto preparati, che fanno rendere al meglio le proprie squadre; tra i locali rientreranno il bomber Rosa e il baby Pietropaolo, gli ospiti invece col dubbio Rossi Finarelli, un grande ex, che il popolo biancazzurro ricorda sempre con affetto.
Chiudiamo con R.C. Angolana-Cupello, dove i ragazzi di D’Eustacchio, reduci da prove altalenanti e privi dello squalificato Forlano, vorranno a tutti i costi vincere il match, per dimostrare ai loro tifosi che ancora possono dire la loro in questo campionato, ma occhio al Cupello, squadra ben attrezzata che ancora peró non riesce a trovare la giusta quadratura in campo, nonostante i vari Quintiliani, Battista, Pendenza, Torres e Luciano, tutta gente esperta e abituata a questa categoria, per il mister Di Francesco, potrebbe  essere l’ultimo banco di prova.

INTERVISTA A MISTER LUCARELLI

E’ stato notato per il gran lavoro fatto negli ultimi due anni a Luco Dei Marsi e alla prima occasione il presidente Paris non ha avuto esitazioni a chiamare Alessandro Lucarelli sulla panchina dell’Avezzano.
“Dopo tanti anni di duro lavoro – spiega il mister – sono davvero molto contento di aver avuto questa opportunità e di poter allenare la squadra della mia città. Ho dedicato 20 anni della mia vita calcistica per arrivarci e adesso voglio giocarmi tutte le carte che ho a disposizione”.
Nessuno è profeta in patria in una piazza che non ammette sbagli… “E’ una responsabilità che non mi fa paura, ho una squadra forte e sono convinto che lotterà con le sue forze per giocarsi  il campionato. Ai ragazzi ho chiesto la massima collaborazione e loro si stanno impegnando a fondo. Devo recuperare gli infortunati (Iafrate, Venditti, Felli e Cosenza) e gli squalificati (D’Alessandro e Cini), e tra un mese, quando avrò fatto buona parte del lavoro, penso di poter contare sul miglior Avezzano con il quale, non mi nascondo, punterò alla vittoria del campionato. Per adesso mi accontento di recuperare D’Alessandro per domenica prossima, poi si vedrà”.
Che Avezzano sarà? “Voglio che la squadra sia propositiva, che imponga il suo gioco, vado sempre avanti e non mi accontento del pareggio. In tanti curano soprattutto la fase difensiva che è quella più facile, a me piace quella offensiva che è anche la più difficile. Non rincorrere ma essere rincorso. Ho avuto tante soddisfazioni negli ultimi anni con il mio 4-3-3, che mi ha sempre ripagato. E adesso me la rischio anche qui nella mia città”.
Senza cambiare niente? “Siamo completi in ogni reparto, forse numericamente siamo pochi a centrocampo ma con il recupero degli indisponibili possiamo tranquillamente fare a meno del mercato dicembrino. Credo fermamente in questo gruppo e non cambierò nulla”.
E poi ci sono anche le avversarie…“Non siamo soli, il Paterno ha due attaccanti che fanno paura ma anche Torrese, Pineto e San Salvo daranno certamente filo da torcere. Ma io guardo in casa mia e sono molto fiducioso perché la nostra squadra ha mostrato anche importanti valori caratteriali, come domenica scorsa. E’ stato un bel successo. Vincere al Montorio in rimonta in quel modo comincia a farci vedere positivamente il futuro”.
Per concludere un nome… “Stefano De Angelis, è un uomo eccezionale, mi sta aiutando tantissimo”.
(da www.abruzzocalciodilettanti.it)