ABBONAMENTI VENDUTI 2017/18: TRIBUNA SOCIO SOSTENITORE (€ 600,00) N. 0 PARI AD € 0,00, TRIBUNA CENTRALE INTERO (€ 250,00) N. 0 PARI AD € 0,00, TRIBUNA CENTRALE RIDOTTO (€ 180,00) N. 0 PARI AD € 0,00, TRIBUNA LATERALE INTERO (€ 160,00) N. 1 PARI AD € 160,00, TRIBUNA LATERALE RIDOTTO (€ 120,00) N. 0 PARI AD € 0,00, DISTINTI INTERO (€ 110,00) N. 0 PARI AD € 0,00, DISTINTI RIDOTTO (€ 80,00) N. 0 PARI AD € 0,00, CURVA NORD INTERO (€ 80,00) N. 0 PARI AD € 0,00, CURVA NORD RIDOTTO (€ 60,00) N. 0 PARI AD € 0,00; MINORENNI: TRIBUNA CENTRALE UNDER 12-17 (€ 150,00) N. 0 PARI AD € 0,00, TRIBUNA LATERALE UNDER 12-17 (€ 100,00) N. 0 PARI AD € 0,00, DISTINTI UNDER 12-17 (€ 60,00) N. 0 PARI AD € 0,00, CURVA NORD UNDER 12-17 (€ 50,00) N. 0 PARI AD € 0,00. TOTALE ABBONAMENTI VENDUTI N. 1, PARI A COMPLESSIVI € 160,00.

match

AD AGNONE PER DARE CONTINUITA'

L’Avezzano recupererà oggi l’incontro con l’Olympia Agnonese che non era stato giocato lo scorso 17 gennaio. In quella occasione ad Agnone si era abbattuta una vera e propria bufera di neve che aveva ricoperto lo stadio Civitelle con 20 centimetri di neve. Quindi la decisione inevitabile di rinviare la partita a data da destinarsi. Data che è stata individuata in mercoledì 27 gennaio, esattamente dieci giorno dopo. La situazione in classifica delle due formazioni e molto diversa, l’Avezzano è a quota 27 e si è riavvicinata prepotentemente alla zona play off, mentre l’Olympia Agnonese ne ha dieci in meno (17) ed è sprofondata all’ultimo posto in classifica insieme all’Amiternina. I biancoverdi sono reduci dal successo interno nel derby contro il Chieti, mentre i molisani hanno perso fuori casa per 1-0 contro il Giulianova. Le due squadre, dunque, stanno vivendo momenti diversi, e quindi questo recupero sarà quasi decisivo per entrambe. Lucarelli commenta così l’impegno infrasettimanale: “Per loro è l’ultima possibilità di tirarsi fuori dalla zona calda della classifica. Noi invece dobbiamo dare continuità al risultato ottenuto nel derby e non possiamo commettere errori. Dobbiamo sfruttare il momento positivo e cercare di vincere a tutti i costi questa partita. Sarebbe molto importante per noi e per il futuro del nostro campionato”. Ad Agnone torneranno disponibili Menna e Felli che hanno scontato la giornata di squalifica, mentre ci sono ancora dubbi per Pollino che non ha risolto completamente il problema dell’infiammazione al tendine. Per il resto tutti a disposizione di mister Lucarelli che così avrà ampie possibilità di scegliere la migliore formazione da mandare in campo. L’Avezzano fuori casa ha vinto, fino ad ora, solo una volta (ad Ascoli Piceno contro il Monticelli per 2-1), ha pareggiato quattro volte ed ha perso in cinque occasioni. Sempre fuori casa la formazione biancoverde ha segnato 8 gol sui 31 realizzati complessivamente (quasi 1/4). Di contro l’Olympia Agnonese in nove gare giocate in casa, ne ha vinte tre, pareggiate due e perse quattro. Curioso è il fatto che la squadra molisana ha la peggior difesa del torneo, insieme al Giulianova, con 36 gol subiti, ma ha anche il settimo attacco del girone con 27 gol realizzati. E di questi ben 13 li ha segnati il suo bomber Tommaso Marolda, ex capocannoniere del girone, superato ora da Sivilla del Fano a quota 14 ed affiancato da Titone della Sambenedettese anche lui a 13 gol. E’ una squadra strana, dunque, l’Olympia Agnonese, segna tanto ma subisce anche tanti gol. E’ il credo del suo allenatore Paolucci, segnare sempre un gol in più dell’avversario. Un po’ come la filosofia del suo omologo Lucarelli. Due tecnici che vogliono giocarsi la partita sempre, in ogni occasione, senza remore o paure. All’andata l’Avezzano vinse di misura con un bellissimo 4-3 (doppietta di Alessio Di Massimo e reti di Michele Bisegna e Gabriele Puglia), ma ora bisogna mettere da parte quel ricordo e pensare che sarà tutta un’altra partita. Ed anche se l’Olympia Agnonese è la seconda squadra che ha perso di più in questo campionato (11 volte, peggio ha fatto solo il Giulianova con 13 sconfitte totali), domani bisognerà essere concentrati come non mai per riuscire a fare risultato pieno. Sarebbero importante per il futuro della squadra biancoverde che chiuderebbe, poi, il mese di gennaio con la gara casalinga con il Castelfidardo. I tifosi vogliono sognare un finale di campionato da protagonisti. Noi glielo auguriamo di cuore, prima però occorre vincere le prossime due partite. Allo stadio Civitelle di Agnone arbitrerà lo stesso arbitro che avrebbe dovuto dirigere la gara rinviata il 17 gennaio. Si chiama Gabriele Cascella ed arriva da Bari. Fischio d’inizio alle ore 14.30. (Pino Razzano)