PIOTR BRANICKI E' UN GIOCATORE DELL'AVEZZANO. SI ASPETTANO SOLO I TEMPI TECNICI PER LA FIRMA DEL CONTRATTO FEDERALE

match

UN PAREGGIO TRA AGGRESSIONI E POLEMICHE

L’Avezzano pareggia 0-0 con il Monticelli ed interrompe così la serie di due sconfitte consecutive. Occorrevano i tre punti per migliorare la classifica, ma oggi le pessime condizioni del terreno di gioco hanno condizionato le giocate dei biancoverdi che così si sono dovuti accontentare di dividere la posta in palio con gli avversari. Oggi si affrontavano due matricole di questo campionato e a detta del mister ospite Stallone le due formazioni rivelazione del torneo. Ma la notizia che oggi fa cronaca è che al termine della partita il Presidente Gianni Paris ha dichiarato che la società dell’Avezzano è in vendita al prezzo simbolico di un euro. Uno sfogo, quello del numero uno della società di via Ferrara, dettato dall’amarezza per quello che è successo nell’immediatezza della partita ed anche dopo. C’è stata, infatti, un’aggressione fisica e verbale nei confronti del Presidente e da qui la sua voglia di mettere in vendita le intere quote societarie ed il blocco di tutti i progetti che erano stati messi sul tavolo (campi sintetici, abbattimento dei costi energetici attraverso un lavoro certosino sulle energie rinnovabili, etc etc). Si ferma tutto quindi, ed al momento non c’è verso che il Presidente possa cambiare idea. Da domani ci sarà un clamoroso taglio di tutti i principali costi, con le evidenti ripercussioni in tutte le aree aziendali. Vedremo quello che succederà nelle prossime ore. Il fatto tecnico, come dicevamo, viene superato oggi dalle cose che vi abbiamo appena descritto. Proviamo comunque a raccontarvi questo pareggio senza reti. Contro il Monticelli, che è sopra in classifica ai biancoverdi di un punto, Lucarelli deve rinunciare agli infortunati Felli e Bittaye. In porta torna D’Avino, mentre in panchina va Censori ed al suo posto scende in campo Tariuc. Il campo quasi impraticabile ha permesso di giocare solo con calci lunghi ed i giocatori hanno fatto una fatica enorme per rimanere in piedi e mantenere l’equilibrio. Arbitra il Signor Acampora di Ercolano che distribuisce cinque cartellini gialli in totale, in una partita di sicuro non cattiva. Avezzano in campo da subito con cinque under contro i quattro previsti dal regolamento. Primi venti minuti poveri di azioni da gol dall’una e dall’altra parte. La prima vera occasione arriva al 21’ ed è di marca ospite. Sugli sviluppi di un cross proveniente dalla destra è Galli che viene anticipato in area di rigore da un difensore all’ultimo secondo. Dieci minuti dopo stessa azione ma dalla parte opposta del campo. Questa volta Galli riesce a colpire di testa ma manda il pallone alto sulla traversa. Al 43’ ci prova anche Margarita ma il suo tiro dalla lunga distanza finisce sul fondo. Tutta qui la cronaca del primo tempo. Poco spettacolo e pubblico di casa che vorrebbe vedere una reazione dei propri giocatori. La ripresa inizia con un pallido sole e con la pioggia che ha smesso momentaneamente di cadere. I padroni di casa sono più vivaci e cercano la via del gol con maggiore insistenza. Dopo una decina di minuti la squadra di Lucarelli si fa vedere dalle parti di Mecca. L’azione viene portata avanti da Pollino che, appena entrato in area, si fa ribattere il tiro da un difensore, riprende Bisegna che tira alto da buona posizione. Al 19’ ci prova anche Di Genova, ma la sua conclusione a giro viene parata agevolmente dall’estremo difensore marchigiano. Continua il pressing dei locali e Bisegna tenta la conclusione da oltre 20 metri, ma neanche questa volta il fantasista biancoverde è fortunato e la palla finisce nuovamente fuori. Oggi non è giornata e Lucarelli lo sostituisce con De Sanctis. Il Monticelli intanto tiene bene il campo e non consente ai padroni di casa di rendersi particolarmente pericolosi. La difesa marchigiana è sempre attenta e non si fa trovare mai impreparata. E poi su un campo come quello di oggi bisogna davvero lottare con il coltello tra i denti per portare a casa il risultato. Prima della fine da segnalare l’ammonizione per Di Genova che era diffidato e domenica prossima salterà la trasferta di Campobasso. In casa Avezzano continua il silenzio stampa, mentre in classifica i biancoverdi salgono a quota 29 punti. (Pino Razzano)