ABBONAMENTI VENDUTI 2017/18: TRIBUNA SOCIO SOSTENITORE (€ 600,00) N. 3 PARI AD € 1.800,00, TRIBUNA CENTRALE INTERO (€ 250,00) N. 22 PARI AD € 5.500,00, TRIBUNA CENTRALE RIDOTTO (€ 180,00) N. 0 PARI AD € 0,00, TRIBUNA LATERALE INTERO (€ 160,00) N. 15 PARI AD € 2.360,00, TRIBUNA LATERALE RIDOTTO (€ 120,00) N. 6 PARI AD € 720,00, DISTINTI INTERO (€ 110,00) N. 1 PARI AD € 110,00, DISTINTI RIDOTTO (€ 80,00) N. 0 PARI AD € 0,00, CURVA NORD INTERO (€ 80,00) N. 14 PARI AD € 1.120,00, CURVA NORD RIDOTTO (€ 60,00) N. 1 PARI AD € 60,00; MINORENNI: TRIBUNA CENTRALE UNDER 12-17 (€ 150,00) N. 0 PARI AD € 0,00, TRIBUNA LATERALE UNDER 12-17 (€ 100,00) N. 0 PARI AD € 0,00, DISTINTI UNDER 12-17 (€ 60,00) N. 0 PARI AD € 0,00, CURVA NORD UNDER 12-17 (€ 50,00) N. 0 PARI AD € 0,00. TOTALE ABBONAMENTI VENDUTI N. 67, PARI A COMPLESSIVI € 11.610,00.

match

GALLESE: "DIAMO CONTINUITA' AI RISULTATI"

Il suo successo personale lo ha ottenuto con le ultime due prestazioni dell’Avezzano in campionato. Una vittoria con l’Isernia ed un pareggio, domenica scorsa a Scoppito, con l’Amiternina. Parliamo dell’allenatore in seconda dell’Avezzano, Antonello Gallese che nelle ultime due giornate di campionato ha conquistato ben quattro punti sui sei a disposizione. Ha dunque sostituito brillantemente in panchina lo squalificato Alessandro Lucarelli, dando quelle indicazioni utili ai giocatori in campo e dimostrando tanto attaccamento a questi colori. “Ho fatto solo il mio dovere”, dice con orgoglio il tecnico marsicano, “dovevo sostituire per queste due domeniche il nostro allenatore e l’ho fatto come deve fare un vero professionista. Certo che i quattro punti conquistati non sono male. Potevano essere sei? Accontentiamoci di quello che abbiamo fatto, soprattutto perché abbiamo mosso la classifica e questa è la cosa più importante adesso. Stiamo dando continuità ai nostri risultati. Se però non continuiamo su questa strada, non abbiamo fatto nulla”. Domenica Gallese tornerà a fare il secondo e siederà di nuovo accanto a mister Lucarelli sulla panchina avezzanese. “E’ giusto così, io ho tutto da apprendere da uno come Alessandro (Lucarelli, ndc). Tornerò a fare il secondo con la consapevolezza, però, che siamo un grande team tecnico”. Ha perfettamente ragione mister Gallese, la sintonia tra lui e Lucarelli è incredibile. Preparano la partita nei minimi particolari, studiano gli avversari durante tutta la settimana, sono preparatissimi e soprattutto, cosa fondamentale, sono tecnici locali che danno quel qualcosa in più che non si riesce a trovare in allenatori che arrivano da fuori. Se a questi due aggiungiamo, poi, anche il massaggiatore Alfredo Forte, il team manager Agostino Colucci, l’allenatore dei portieri Maurizio Civitareale ed il medico sociale Antonello Fabbri, ecco che la nostra panchina è completa. Un team di professionisti che ogni domenica lavora con il cuore e tanta passione. Doti, queste, rare da trovare in altre squadre credetemi. E’ un bel gruppo, con il quale è piacevole lavorare. Il pareggio di Scoppito porta l’Avezzano a 20 punti in classifica e consente ai biancoverdi di raggiungere il Monticelli sconfitto di misura a Fano. Ottavo posto per la squadra del Presidente Paris che rimane sempre a ridosso della zona play off. In questa terz’ultima giornata di andata ci sono state 6 vittorie, di cui solo una esterna (del Campobasso a Giulianova) e 3 pareggi (tutti per 1-1). In totale sono stati segnati 21 gol, di cui soltanto 7 dalle squadre che giocavano fuori casa. Sembra, da questi dati, che il fattore campo, per le squadre che giocavano in casa, stia prendendo il sopravvento. Se è così, e se la fisionomia delle squadre cambierà con questo mercato di riparazione, prepariamoci a vedere un altro campionato da qui in poi. Intanto continua la marcia inarrestabile della Sambenedettese (ora a +7 dal Fano secondo) che ha battuto pesantemente l’Olympia Agnonese per 5-2. Se dietro le inseguitrici non si daranno una mossa, finirà che la lotta per il primo posto è bella che andata. Vedremo come andrà a finire. Mancano appena due turni alla fine del girone di andata e molte squadre hanno cambiato aspetto con i nuovi arrivi e le diverse partenze. Nell’Avezzano è arrivato Andrea Censori (classe 1988), appena svincolato dal Campobasso. Per lui si tratta di un ritorno nella Marsica, avendo giocato qualche anno fa con la maglia della Valle del Giovenco. Vedete che piano piano stanno arrivando i rinforzi che tutti auspicavano. Un ben arrivato anche a lui, in attesa di conoscere i nomi degli altri acquisti. (Pino Razzano)