PIOTR BRANICKI E' UN GIOCATORE DELL'AVEZZANO. SI ASPETTANO SOLO I TEMPI TECNICI PER LA FIRMA DEL CONTRATTO FEDERALE

match

VA IN SCENA IL DERBY AQUILANO

Tornerà domenica prossima, 6 dicembre, il derby tutto aquilano tra l’Amiternina e l’Avezzano. Un derby che ha già avuto un’anteprima nella sfida di Coppa Italia andata in scena, alla stadio dei Marsi, lo scorso 30 settembre. Allora ad avere la meglio furono i biancoverdi di Lucarelli che vinsero per 2-1 (gol di Bisegna su rigore e di Di Massimo a 5’ dalla fine) e passarono il turno. Questa volta si giocherà, invece, al Comunale di Scoppito e la situazione in campionato è notevolmente diversa per le due squadre: l’Avezzano ha 19 punti in classifica mentre i giallorossi seguono a sette lunghezze di distanza. Dodici punti, dunque, per la formazione di Vincenzo Angelone (che tornerà in panchina dopo aver scontato la sua giornata di squalifica) che occupa l’ultimo posto in classifica insieme all’altra abruzzese Giulianova ed ai marchigiani della Vis Pesaro. Eppure nell’ultimo turno di campionato l’Amiternina è riuscita a strappare un buon pareggio sul campo del San Nicolò (1-1, gol di Marcotullio). E’ in casa che la formazione aquilana sta stentando parecchio in questo girone di andata, ha ottenuto, infatti, appena 6 punti sui 21 disponibili, frutto di una sola vittoria (contro la Recanatese per 2-1), tre pareggi (Campobasso 1-1, Isernia 2-2 e Chieti 2-2) e tre sconfitte (Vis Pesaro 0-2, Fano 0-2 e Sambenedettese 1-3). Altro dato da segnalare in negativo per i padroni di casa sono i 25 gol subiti in 14 giornate (media di 1.78 gol subiti a partita), che gli valgono il titolo di terza peggior difesa del torneo. Peggio hanno fatto solo la Recanatese (26 reti subite) ed il Giulianova (27). In ultimo da registrare altre due news in casa scoppitana: da qualche giorno, dopo la riapertura del mercato, è andato via il capitano Omar Valente per motivi logistici e lavorativi. Il capitano ha lasciato la società aquilana dopo ben quattro stagioni e mezzo. Domenica, poi, non ci sarà il centrocampista Federico Di Paolo, appiedato dal giudice sportivo per una giornata. Questa dunque la situazione in casa dell’Amiternina a meno di 48 ore dal derby con l’Avezzano. In casa biancoverde, invece, la vittoria con l’Isernia ha riportato fiducia ed ottimismo e sottovalutare l’impegno di Scoppito sarebbe un grave errore. Siamo sicuri, però, che ciò non accadrà e che tutta la squadra sarà concentrata per ottenere un altro risultato positivo per migliorare ancora la posizione in classifica. Girare alla fine del girone di andata a 23/24 punti sarebbe ottimale, come auspicato tempo fa da mister Lucarelli. Se poi i punti dovessero essere di più meglio ancora. Mancano tre turni (Amiternina compresa) alla fine del girone di andata che si chiuderà il 20 dicembre con la trasferta di Recanati. In mezzo a questi due impegni ci sarà l’ultima fatica casalinga contro la Jesina. Poi finalmente le feste natalizie e due settimane di stop che serviranno a tutto lo staff biancoverde per fare il punto della situazione e per valutare sul campo i nuovi acquisti. A proposito di questi ultimi ancora non ci sono altre novità dopo quella di Gianluca De Sanctis che vi abbiamo prontamente riferito. Circolano tanti nomi di giocatori che dovrebbero approdare di qui a poco in casacca biancoverde ma, ad oggi, ancora non c’è nulla di ufficiale. Dobbiamo aspettare ancora. Domenica a Scoppito arbitrerà il Signor Centi di Viterbo, assistenti Di Tomaso e Viola di Isernia. Due assistenti che arrivano dalla città che è stata battuta domenica dall’Avezzano in pieno recupero. Siamo sicuri che non c’è nulla di cui preoccuparsi, ma non si potrebbero evitare incroci del genere? Vero signori designatori? (Pino Razzano)